Ortomolecolare

La medicina ortomolecolare si basa sull'equilibrio di nutrienti nell'organismo per stare bene e curare certe patologie.

Cos'è la medicina ortomolecolare?

La medicina ortomolecolare si basa su un principio molto semplice che afferma che il mantenimento di una buona salute e il trattamento di malattie possa avvenire tramite un cambiamento della concentrazione di sostanze vitali nell’organismo: si tratta in sostanza di una pratica terapeutica nutrizionale. Questa terapia alternativa basata sul cibo comporta una nutrizione bilanciata e un dosaggio preciso di vitamine, minerali, enzimi, antiossidanti, aminoacidi, acidi grassi essenziali, pro-ormoni, probiotici, fibre dietetiche e acidi grassi a catena corta intestinali.

Come funziona?

Pur agendo su processi biochimici molto complessi, la medicina ortomolecolare è in grado di suggerire soluzioni relativamente semplici, essenzialmente basate suabitudini alimentari e stili e condizioni di vita.

Secondo medicina ortomolecolare, una giusta integrazione con sostanze nutrizionali di qualità è in grado di rimettere un soggetto in forma e supplire alle sempre più presenti carenze. Le terapie ortomolecolari si basano anche sull'uso di somministrazioni parenterali endovenose di molecole normalmente presenti nell'organismo. Il trattamento della malattia si attua, dopo un accurati esami che dimostrano se vi sono carenze, attraverso il ricorso a sostanze come l'acido ascorbico o vitamina C.

Le carenze possono inizialmente manifestarsi con sintomi molto generici come mal di testa, stanchezza, bisogno continuo di mangiucchiare o sbalzi d’umore e, generalmente, non sono riscontrabili con normali esami del sangue, ma da altri test, come il mineralogramma, ovvero l'analisi del tessuto del capello.

In effetti, al giorno d'oggi il cibo non è più così ricco di sostanze nutrizionali: l'inquinamento nell’aria, nelle acque e nella terra ha inequivocabilmente contaminato i prodotti e, anche attraverso la lavorazione industriale, la buona parte degli elementi nutrizionali, viene distrutta.

Che cosa cura la medicina ortomolecolare?

Fra le patologie di maggior interesse ortomolecolare, l’AIMO ( Associazione Internazionale di medicina ortomolecolare) riporta: la menopausa, l’osteoporosi, l’arteriosclerosi, il mal di schiena, la candida, la stipsi, la depressione, i disturbi psichici e l’irritazione intestinale. Esistono inoltre terapie ortomolecolari che interverrebbero in situazioni di autismo e tumori.

Il professore R.J. Williams ha sviluppato il concetto della “individualità biochimica”, un principio basilare della medicina ortomolecolare.

Lo descrive come segue:
"Ogni individuo dispone di un proprio regime di sostanze nutrizionali. Sebbene l’elenco delle sostanze nutrizionali necessarie sia uguale per tutti, le singole quantità di cui abbiamo bisogno non devono essere obbligatoriamente le stesse per ogni individuo".

Ciò significa che ogni persona ha un proprio e soggettivo fabbisogno di sostanze nutrizionali. A causa delle predisposizioni genetiche, la biochimica dell' organismo funziona in ogni individuo in modi diversi. Il fabbisogno di sostanze nutrizionali delle cellule è individuale e differente da persona a persona: ciò che può bastare a uno, può essere insufficiente a un altro: molto dipende dal tipo di costituzione che ognuno ha e dal tipo di vita che fa.

Per chi è utile

Le terapie ortomolecolari sarebbero di supporto per quelle persone che presentano carenze nutrizionali croniche, con le varie patologie annesse, ma anche per chi segueterapie farmacologiche croniche (per esempio: cure a base di cortisone, chemioterapici, ecc.), per cui la medicina ortomolecolare mirerebbe a intervenire, come medicina complementare, riducendo gli effetti collaterali o i danni a breve, medio e lungo termine di certi farmaci.

Estratto dal sito https://www.cure-naturali.it

Antonia Rodrigues

Terapeuta Olistica: Sono appassionata dalla mia professione, che svolgo con molto amore, per aiutare gli altri e per cercare sempre una crescita anche per me. Nei mei trattamenti aiuto le persone a trovare il loro equilibrio interiore in profondità e ad andare oltre le loro insicurezze e blocchi. Attraverso la fitoterapia, i fiori di bach, la medicina cinese, Reiki, iridiologia, radiestesia, test capillare e altro, aiuto il cliente a trovare più calma, più fiducia e soluzioni dentro di sè per affrontare lo stress e le sfide della vita. Leggi
Guarda gli altri corsi:

Invia la tua richiesta

Nome:*
Cognome:*
Email:*
Telefono:*
Richiesta:*